{ NEWS }  

Montevertine B-side

gennaio 9, 2018

Terzo appuntamento con Symposium – Bere Insieme, in programma per venerdì 19 gennaio. Sarà la volta di Montevertine b-side, con la voce narrante di Martino Manetti che accompagnerà Giampiero Pulcini, che già abbiamo imparato a conoscere nelle passate occasioni in veste di divulgatore appassionato e appassionante.

I vini sono come sempre i protagonisti, insieme alla cucina, in un’atmosfera che mette al primo posto la convivialità e lo stare insieme e si tiene lontana da noiosi stereotipi. Quasi divertenti “sbicchierate fra amici”, avvolti in un contesto dove la cucina di qualità vuole raccontarsi piatto dopo piatto e prendersi per mano con vini emozionanti, che sanno farsi portatori di storie, uomini e territori.

Dopo il magico incontro con Federico Staderini e i suoi vini (vai al link), sarà la volta di Martino Manetti, con il suo Pergole Torte e non solo.

Per info e prenotazioni: info@tenimentidalessandro.it tel. 0575 618636 | 348 0700201 | 392 0053472

I prossimi appuntamenti:

23 febbraio 2018 – Il Rossese di Dolceacqua

27 aprile 2018 – I colori del Rosato

25 maggio 2018 – Gli Champagne artigianali

29 giugno 2018 – Classica e ancestrale, rifermentazioni a confronto

Symposium – Bere insieme è un calendario di incontri che vede protagonista la cucina, il vino e i racconti sugli uomini che ne sono fautori. Otto cene in cui lo stare insieme trova un pretesto rimanendo il fine. Conversare su luoghi, uomini e vini con leggerezza d’intenti e presenza di spirito, riaffermando la centralità della tavola tra i rituali del buon vivere. Protagonisti saranno i vini di amici e i vini per gli amici, quelli che si vogliono condividere con persone care e appassionate: ed è così che è nato questo progetto, da una “sbicchierata” fra amici, seduti intorno ad un tavolo in una serata di dicembre, proprio a Osteria Borgo Syrah. A condurre le serate è Giampiero Pulcini, divulgatore indipendente che ha all’attivo diverse collaborazioni tra cui quella con Porthos, Enogea e Accademia degli Alterati di Fabio Rizzari.